Spedizione gratuita oltre 99 €/US$

Chi Siamo


Eastern Leaves possiede e custodisce trenta ettari di piantagioni di tè selvatico tra i monti Pasha e Nannuo, che fioriscono naturalmente nel sottobosco di una foresta secolare di alta montagna dello Yunnan.

Il nostro tè è completamente biologico, e interferiamo il meno possibile con la crescita dei nostri alberi. Per questo motivo, preferiamo definirci custodi della foresta, più che coltivatori.

“Un giorno, abbiamo avuto il coraggio di sognare. I nostri cuori si innamorarono dell'antico, del solido, e dell'effimero. Della storia, della cultura, della tutela, e della conservazione. Ci siamo innamorati di un'antica foresta di tè immersa nelle incantevoli montagne del sudovest dello Yunnan.

Abbiamo acquistato una delle culle più antiche del tè e della sua cultura. Il nostro sogno è incastonato su una montagna avvolta nelle nebbie di una regione in alta quota. Sogniamo antiche eredità preservate, una foresta vergine incontaminata, culture condivise, e "la rugiada dal Cielo", come la sognavano Lu Yu e i numerosi Antichi sparsi per il mondo".

Questo è lo spirito con cui abbiamo fondato la nostra azienda, Eastern Leaves.

~ Vivian e Lorenzo, Fondatori

La Foresta di Alberi Antichi

Tra le altre varietà, la nostra terra è abitata da alberi antichi di tè, 古树 (gushu). Sono cresciuti allo stato selvatico dalla loro nascita, che risale a 300-500 anni fa, e le loro foglie diventano alcuni dei migliori tè pu'er. Dagli undici alberi più antichi ricaviamo il nostro tè più pregiato, che include foglie selezionate da un unico albero.

Fino all'ultimo decennio, questa antica foresta di alberi da tè è stata in grave pericolo. Fortunatamente, di recente è aumentata la consapevolezza riguardo il suo valore inestimabile, incoraggiando laFAO a supportare i governi locali negli sforzi di tutela. Anche noi vorremmo attivarci come "custodi" di questo patrimonio mondiale, assicurandoci che le generazioni future possano ricevere l'eredità della nostra foresta. Prendiamo molto seriamente la necessità di proteggere queste montagne da sostanze chimiche nocive, sfruttamento, e colture intensive. Sappiamo che nessuno può davvero possedere una montagna, ma possiamo solo preservarne la bellezza e l'integrità, e accogliere chiunque voglia unirsi a noi in questo viaggio.